Una riforma elitaria

Views : 2361
Embed Code

Le voci dei vertici dell’ avvocatura italiana riguardo la riforma forense sono tutt’altro che un coro, gran parte della categoria , Anf in testa, è tutt’altro che soddisfatta.Tuttavia tempi stringono, i 240.000 avvocati del nostro paese sono in attesa dell’ emanazione di quei regolamenti attuativi di cui ancora difetta la riforma forense e da cui dipende l’ entrata in vigore di diversi dei suoi 60 articoli.Nodo gordiano della legge è sopratutto la questione governance, è attorno alla potestà regolamentare di cui è stato investito il Cnf che si registrano le posizioni più discordanti all’interno della categoria