La Corte Europea sull’obbligo di formazione continua : gli Ordini Professionali sono associazioni di imprese

Views : 1924
Embed Code

Un regolamento adottato da un ordine professionale è da equipararsi ad una decisione presa da un’ associazione di imprese, dunque le decisioni dei consigli di categoria in materia di formazione professionale devono rispondere alle norme emanate dall’ unione europea in materia di concorrenza, questo nonostante gli ordini siano tenuti per legge a porre in essere un apparato di formazione obbligatoria per i propri iscritti. Questa la pronuncia della corte di giustizia europea in merito al caso Otoc, l’ Ordine degli esperti contabili del Portogallo , i cui regolamenti in materia di fromazione professionale avrebbero , come da sentenza “ artificiosamente segmentato il mercato” e “imposto condizioni discriminatorie”.Adesso la parola spetta ai giudici di rinio dei paesi membri, ai quali spetterà il compito di esaminare in quali di essi siano assicurate o meno le condizioni di accesso al mercato delle formazione professionale in un regime di pari opportunità.