Speciale Riforma Forense: le attività esclusive e le attività riservate dell�avvocato

Views : 3277
Embed Code

L’art.2 della nuova Legge Professionale Forense disciplina la professione avvocato come un libero professionista che, in libertà, autonomia e indipendenza, svolge le attività di cui ai commi 5 e 6. Ovvero sono attività esclusive dell’avvocato, fatti salvi i casi espressamente previsti dalla legge, l’assistenza, la rappresentanza e la difesa nei giudizi davanti a tutti gli organi giurisdizionali e nelle procedure arbitrali rituali. Fuori dei casi in cui ricorrono competenze espressamente individuate relative a specifici settori del diritto e che sono previste dalla legge per gli esercenti altre professioni regolamentate, l’attività professionale di consulenza legale e di assistenza legale stragiudiziale, ove connessa all’attività giurisdizionale, se svolta in modo continuativo, sistematico e organizzato, è di competenza degli avvocati